Degustazioni guidate

Il Consorzio fra gli Apicoltori della provincia di Pordenone organizza su richiesta incontri per la degustazione dei mieli illustrando ai partecipanti le varie caratteristiche e proprietà dei diversi mieli prodotti nella nostra zona.


Miele
Che cos'è
Il miele è prodotto dalle api a partire dal nettare dei fiori o da sostanze zuccherine prodotte da insetti parassiti delle piante (melata) che le api raccolgono, trasformano, combinano con sostanze specifiche proprie e lasciano maturare nei favi dell'alveare.
Il miele fresco e non pastorizzato è un alimento vivo che apporta non solo zuccheri, ma anche vitamine e sali minerali. Per queste caratteristiche è da considerare un alimento ad elevata azione vitalizzante che potenzia le difese dell'organismo e rende la nostra alimentazione più sana ed equilibrata.
Composizione
Il miele è un alimento energetico naturale ricco di zuccheri semplici, direttamente assimilabili.
Il miele è composto mediamente da: zuccheri (75-80%), acqua (16.5-18.5%), acidi organici (0.1-0.5%), minerali (0.1-1.5%) e piccole quantità di proteine, amminoacidi, vitamine, aromi e pigmenti.
Liquido o cristallizzato
Tutti i mieli sono liquidi al momento dell'estrazione dai favi, ma nella maggior parte dei casi, in un tempo variabile da pochi giorni ad alcuni mesi, assumono una consistenza solida. Questo è un processo naturale che dipende dal tipo di miele. I mieli di acacia, castagno e melata tendono a rimanere fluidi per lungo tempo, mentre quelli di tarassaco, tiglio e millefiori tendono a cristallizzare.
I mieli cristallizzati sono più facili da maneggiare, perchè non colano, e piacevoli da consumare poichè appaiono meno dolci e più freschi al palato. È meglio diffidare di prodotti che vengono presentati allo stato liquido i una stagione in cui sarebbe lecito trovarli già cristallizzati, perchè questi hanno subito un trattamento termico (pastorizzazione) che determina purtroppo la perdita degli enzimi e delle vitamine.
Conservazione
Solo nel miele fresco, prodotto e venduto annualmente dagli apicoltori, si ritrovano le proprietà originarie e il tipico aroma dei fiori da cui deriva.
Per le peculiari caratteristiche di composizione il miele si conserva benissimo a temperatura ambiente, senza bisogno del frigorifero. Va tenuto al riparo della luce solare diretta, ben chiuso altrimenti assume facilmente odori e umidità dall'ambiente. Il miele va consumato in modo costante e moderato (1 cucchiaio al giorno).
È sconsigliata la somministrazione ai bambini di età inferiore ai 12 mesi a causa della possibile presenza di spore di microbi del genere Clostridium.


Il Consorzio Apicoltori della provincia di Pordenone presenta le caratteristiche organolettiche dei principali mieli prodotti nel territorio del Friuli Occidentale e invita il consumatore a rivolgersi agli apicoltori aderenti al Consorzio per il proprio fabbisogno. Infatti solo nel miele fresco prodotto e venduto annualmente dagli apicoltori, si riscontrano tutte le caratteristiche che fanno del miele un alimento energetico completo, per l'azione sinergica dei suoi componenti: fruttosio e glucosio, enzimi, amminoacidi, sali minerali, vitamine.


Miele di Millefiori
Si produce in pianura, collina e montagna e per questo motivo varia di sapore e colore. Ha il sapore classico del miele e profumi gradevoli anche intensi e  cristallizza in modi e tempi diversi in dipendenza dai tipi di fiori da cui deriva. Colore da ambra chiaro ad ambra scuro. da usare sul pane o per dolcificare bevande.


Miele di Robinia
Si produce sia in pianura che in collina. ha un colore chiaro e naturalmente si trova allo stato liquido per l'elevato contenuto di fruttosio. L'odore e il sapore sono molto delicati e possiede un elevato potere dolcificante. Per il suo gusto delicato è molto apprezzato dai bambini. Si presta a dolcificare dolci e bevande perchè non ne altera il sapore.


Miele di Castagno
Si produce sulle zone collinari e montuose fino ad una quota di 600 metri. Il colore del miele è ambra scuro e normalmente si trova allo stato liquido. Ha odore intenso e pungente di tannino, sapore non eccessivamente dolce con un retrogusto sempre amaro, astringente. Per l'alto contenuto di sali minerali è adatto alle persone anemiche, alle persone anziane e a chi pratica attività fisica.


Miele di Tiglio
È un miele molto aromatico dal profumo fresco e balsamico. Cristallizza precocemente ed in modo uniforme ed ha colore chiaro. Di sapore forte di canfora e mentolo, ottimo per dolcificare tisane. È consigliato contro l'insonnia e come rilassante.


Miele di Tarassaco
È un miele caratteristico della pianura dove in aprile si ha una notevole fioritura di questa piantina molto nettarifera. il colore è giallo dorato; ha un profumo molto intenso e penetrante, il sapore è piacevole e persistente. Per l'alta percentuale di glucosio, cristallizza rapidamente con consistenza omogenea e cremosa. È pertanto particolarmente adatto ad essere spalmato sul pane, fette biscottate, biscotti, anche legato a burro e ricotta.


Miele di Rododendro
Si produce esclusivamente nell'arco alpino e prealpino a quote molto alte oltre i 1200-1500 m. Viene prodotto in quantità limitata, ha colore chiaro o giallo paglierino ed è tra i mieli più delicati. Quando cristallizza il colore varia da bianco a beige chiaro. Ha il sapore dei frutti di bosco, fine, non persistente. Da usare sul pane o per dolcificare bevande calde o grappe.


Miele di Lampone
Si produce in quantità limitate in montagna a quote che variano dagli 800 ai 1200 m. Il colore è ambrato, il profumo ed il sapore sono fruttati e persistenti.


Miele di Melata
Si produce dalla pianura alla montagna. Ha un colore scuro quasi nero e sapore caramellato. Il miele di melata non è prodotto da nettare dei fiori ma dalla raccolta di sostanze zuccherine che le api trovano sulle foglie delle piante che sono parassitate da varie specie di insetti. È molto ricco di sali minerali ed ha meno zuccheri degli altri mieli. È consigliato a chi svolge attività fisica intensa e sport.